Aiuto: mio figlio non dorme!!!

Postato il Aggiornato il

Molte mamme si trovano a dire o pensare questa frase. Un problema tipico dell’essere genitori nasce proprio dalla  gestione del sonno del bambino e quindi anche del proprio. È molto frequente che i genitori (soprattutto le mamme!) passino notti insonni a cercare di consolare i propri figli da ansie e paure notturne. Ciò provoca nei genitori una forte reazione di stress e di frustrazione, oltre che di stanchezza.

Per riuscire a superare questa difficoltà  una farmacia del Nord Dakota ha avuto un’idea geniale che è riuscita a rasserenare le notti di alcuni bimbi e dei suoi genitori. I bambini non riuscivano a dormire perché avevano paura dei mostri, manifestazione tipica e molto diffusa dei disturbi del sonno in età scolare e prescolare. Il farmacista ingegnoso ha messo appunto uno spray colorato con tanto di etichetta spray contro i mostri e istruzioni per l’uso. I bambini hanno miracolosamente sconfitto i mostri e si sono addormentati, per la gioia dei genitori. I farmacisti hanno quindi saputo sfruttare quello che in psicologia si chiama “effetto placebo” ovvero il solo fatto di credere che qualcosa possa farci stare meglio, può indurre un effetto curativo.

D’altronde per i bambini e ancora più facile che questo effetto si inneschi, i piccoli si fidano delle parole degli adulti –  e costruiscono la realtà in base alle informazioni che provengono da chi rappresenta per loro un punto di riferimento. Questo significa che anche le paure e le ansie vengono percepite, assorbite e poi espresse sotto una forma adatta alla loro età (come gli incubi appunto). L’addormentamento è sempre un momento di separazione sia per la mamma e il papà che per il bambino e può essere fonte di angoscia per entrambi. Proprio per questo motivo deve essere gestito con tranquillità e sicurezza, a volte utilizzando anche un po’ di fantasia, come hanno fatto i farmacisti. È necessario trovare la chiave di lettura del  mondo dei bambini e di leggere con i loro occhi il mondo che li circonda.
Se le difficoltà persistono esistono dei percorsi psicologici molto brevi e mirati che possono aiutare genitori e bambini, dando informazioni e consigli tecnici per superare ogni specifica difficoltà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...