Depressione e altri disturbi dell’umore

Postato il Aggiornato il

I disturbi dell’umore fanno riferimento ad una categoria molto ampia, la cui manifestazione più frequente è la depressione. Tale disturbo, accanto a quelli d’ansia ai quali si associa frequentemente, sta aumentando il suo tasso di incidenza, per cui la sua diffusione risulta sempre maggiore.

La sintomatologia depressiva è caratterizzata da:

  • umore triste e depresso per la maggior parte del giorno, che nei bambini e adolescenti può manifestarsi con irritabilità e addirittura sfociare in aggressività,
  • apatia e mancanza di interessi,
  • aumento o diminuzione dell’appetito con conseguenti variazioni di peso,
  • disturbi del sonno,
  • agitazione o rallentamento psicomotorio,
  • mancanza di energia,
  • difficoltà di concentrazione e indecisione
  • pensieri di morte ricorrenti e pensieri relativi al suicidio.

La persona depressa non necessariamente manifesta tutti questi sintomi, ma quello che bisogna notare è soprattutto la tristezza costante, il non riuscire a trovare delle attività piacevoli, la mancanza di interesse verso qualsiasi cosa. Altro aspetto importante, da notare in particolare in bambini e adolescenti, è la chiusura relazionale. Spesso le persone depresse tendono a stare chiuse dentro casa (o nella cameretta) e a non voler vedere nessuno, prediligono rimanere da soli, il più delle volte senza fare nulla. E’ bene di nuovo ricordare come in età evolutiva si possono trovare manifestazioni anche molto diverse da quelle della depressione adulta, poichè sono frequenti i cosiddetti comportamenti esternalizzanti. La depressione nel bambino e nell’adolescente può manifestarsi, infatti, con agiti aggressivi e problemi della condotta in genere. Le cause della depressione possono essere molte, in ogni caso è comunque necessario l’affidamento ad un professionista, poichè è un disturbo con alti tassi di recidiva e alta probabilità di cronicizzazione. L’intervento tempestivo è in questo caso più necessario che mai.

Disturbi dell’umore meno frequenti, ma non meno importanti sono i disturbi bipolari che sono quei disturbi che alternano i sintomi depressivi a sintomi cosiddetti maniacali o ipomaniacali. Ciò significa che c’è un’alternanza tra periodi di tristezza e depressione, generalmente più lunghi, e periodi dove la persona sperimenta sentimenti di intensa euforia e di energia, che portano a ridotto bisogno di dormire, ad un dialogo accelerato e a volte incomprensibile. Queste persone infatti vivono un accelerazione dei pensieri, quindi passano in continuazione da un’attività ad un’altra o da un discorso ad un altro senza mantenere un filo logico. Vogliono fare tante cose e non ne terminano neanche una. Nelle sue forme più acute può essere molto invalidante perchè la persona, che fino a pochi giorni prima era depressa, si sente in grado e con la voglia di fare qualsiasi cosa, quindi spende molti soldi, può avere comportamenti sessuali inappropriati e mettersi in situazioni pericolose.

PRIMO COLLOQUIO GRATUITO
CHIAMA ORA
377 53 67 359
Via Giuseppe Saragat, 14 Pomezia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...